Quanti denti abbiamo?

La risposta breve è semplicemente 32, se includiamo i famigerati denti del giudizio.

Tuttavia, non è così semplice.

Innanzitutto è necessario distinguere dentatura e dentizione.

Il processo biologico che porta alla crescita degli elementi dentali fino alla loro completa eruzione e definitivo arresto della crescita si definisce dentizione. Al contrario, dentatura è un termine che ha una connotazione statica e si riferisce al numero totale dei denti decidui o permanenti (secondo la Treccani, “la serie e la disposizione dei denti…”)

La dentizione decidua o di latte

Nei bambini, a partire mediamente dal sesto mese, inizia l’eruzione della cosiddetta dentizione decidua o di latte. Il termine corretto è proprio di latte e non, piuttosto, il da latte che è di uso comune.

“Di Latte” non solo perché dei lattanti ma anche per il colore estremamente chiaro rispetto ai denti permanenti

La dentizione inizia con l’eruzione degli incisivi centrali inferiori e poi continua con un andamento detto a fontanella (incisivi centrali superiori, laterali superiori e poi di nuovo giù con il laterali inferiori). La dentatura di latte è completa al secondo anno di età e conta 20 elementi in totale: 4 incisivi superiori, 4 incisivi superiori, 2 canini superiori, 2 canini superiori, 4 molari superiori e 4 molari inferiori.

Per la matematica dentale si usa la cosiddetta formula dentaria, con abbreviazioni piuttosto intuitive e universali. La formula dentaria dei denti di latte è la seguente: I 2/2 C1/1 M2/2 = 10 x due arcate = 20.

La dentizione permanente (dell’adulto)

A partire mediamente dal sesto anno di età inizia l’eruzione della dentizione permanente o dell’adulto, Il primo dente permanente che spunta non è l’incisivo centrale inferiore (che va a sostituire il dente di latte corrispondente) ma il primo molare permanente, che non sostituisce nessun dente ed erompe dietro l’ultimo dente di latte.

Spesso questo dente permanente passa inosservato e per incuria si ammala prima che il bambino o i genitori si accorgano che è spuntato.

È necessario che questo dente sia controllato dal vostro Medico Dentista di fiducia subito dopo l’eruzione per evitare che possa sviluppare una carie ed eventualmente per chiudere i solchi anatomici quando sono eccessivamente profondi allo scopo di ridurre il rischio di carie.

La dentizione permanente consiste di 32 elementi e termina con l’eruzione e la successiva maturazione radicolare del dente del giudizio. Spesso, queste ultime fasi non avvengono nel modo corretto per mancanza di spazio in arcata e in seguito a questo fenomeno si verificano diverse patologie legate proprio alla presenza del dente del giudizio in una posizione non fisiologica.

Meme Einstein e la formula dentaria.

Formula dentaria di un’arcata della dentatura permanente

Rispetto alla dentatura di latte, la dentatura permanente fisiologica ha 12 elementi in più. I premolari sostituiscono come posizione i molari decidui, e i molari permanenti sono appunto 12. La formula dentaria di un’arcata ce la spiega il Prof. Einstein nella vignetta. La formula totale è la seguente: I 2/2 C1/1 P2/2 M3/3 = 16 x due arcate = 32.

Le fasi intermedie della crescita

Esiste ovviamente anche un periodo in cui la dentatura di latte e la dentatura decidua coesistono. Questo si verifica generalmente dal sesto al dodicesimo anno. Questa fase prende il nome di dentizione mista.